Merkava Mk II Academy – cronaca semiseria di una costruzione “da scatola” con un amico…

Mi è sempre piaciuto il Merkava, con quelle linee cattive e massicce, con quella sua forma primitiva, con quel motore anteriore, quella progettazione destinata massimamente a proteggere gli equipaggi, quegli espedienti, come le catenelle anti- RPG semplici e geniali ma, dopo la costruzione del Merkava I, affrontata ancora ai tempi del liceo, non mi ero più misurato con quel bestione!

Se volete sapere qualcosa del progetto Merkava date un’occhiata sul sito: waronline.org

Mi intimorivano la complessità del mezzo, la qualità spesso mediocre dei kit, la presenza di grandi esperti di tale mezzo che sicuramente avrebbero colto eventuali leggerezze ed errori….

Ma a volte i tempi maturano….. e così qualche tempo fa, io e Tiziano Zani, amico e socio dell’associazione modellisti bresciani, nonchè grande conoscitore e costrutto dei Merkava, ci siamo trovati al club con la stessa scatola:

Il Mark IID dell’Academy….

aca_13286_title

È stato un attimo ed è scattata l’idea di costruirlo insieme, in parallelo, però da scatola, senza set di fotoincisione o set di dettaglio in resina…

Così, dopo 25 anni, ecco di nuovo un Merkava sul mio tavolo di lavoro.

La costruzione è andata avanti spedita, le istruzioni dell’Academy sono di buona qualità ed il kit appare ben stampato.

Insolita la sequenza di montaggio proposta da Academy che parte dallo scafo, prosegue con la torretta e quindi lascia per ultimo il treno di rotolamento.

Il modello presenta peraltro diverse parti opzionali come le ruote di diverso tipo e la cupola del capocarro, due tipi di grembiulature laterali, ha anche alcuni errori piuttosto grossolani, ma nulla che non si possa sistemare.

In particolare sono da eliminare dalle piastre aggiuntive sulla torretta tutte le bullonature in rilievo, da forare le ruote di rinvio (sono una ventina di buchi….) e le corone dentate (5 buchi triangolari cad.), da forare e modificare nella forma i due corni montati a prora, mentre non ho ancora deciso cosa fare dei cesti posteriori…….

Intanto il buon Tiziano ha forato completamente i fondo del cesto della torretta e le piastre snodate dei cestoni posteriori.

Ecco qualche foto del modello:

Lo scafo, le forme sembrano corrette
MERKAVA MK.IID

La griglia del motore, stuccata utilizzando sprue sciolto in un surrogato della trielina
MERKAVA MK.IID

Il portello del sistema di puntamento, dettagliato e assottigliato
MERKAVA MK.IID

Una prima vista frontale del mostro, inutile dire che le linee sono veramente accattivanti.

Il cannone e il veterano M68 da 105mm… dal Merkava III in poi sarà installato un pezzo da 120mm. Per quanto ho cercato non esiste una canna in metallo con il manicotto termico, quindi bisogna armarsi di pazienza, stucco e carta abrasiva e montare quello del modello
MERKAVA MK.IID

vista laterale, la griglia fotoincisa è presente nella scatola. Ho ricostruito in plasticard la struttura per il fissaggio delle cassette delle munizioni delle MG
MERKAVA MK.IID
MERKAVA MK.IID
MERKAVA MK.IID
MERKAVA MK.IID

Particolare della ruota dentata oggetto di foratura
MERKAVA MK.IID

Ho deciso di montare scudature di tipo “leggero”. Le ho tagliate a coppie ed ho inciso in modo più profondo la linea che divide le coppie rimaste unite
MERKAVA MK.IID

La ruota di rinvio con i fori di alleggerimento
MERKAVA MK.IID
MERKAVA MK.IID

I bulloni in rilievo sulle corazze aggiuntive della torre sono stati rimossi con un cutter e quindi con un ago ipodermico, tagliato ed affilato ho riprodotto gli incavi presenti al centro dei bulloni a filo
MERKAVA MK.IID

Alla prossima con l’antiscivolo……

Generate by IceMaster’s Flickr BBCode and HTML Generator