Bologna, 23 dicembre 1984… trent’anni fa

Bologna, Trent’anni fa…. 23 dicembre 1984, Caserma Sottotenente Carlo Smiraglia, sede del VII reparto celere della Polizia di Stato, un ragazzino di 13 anni sta portando il suo cagnolino a fare la passeggiata serale….
Suona l’allarme, si sparge la voce che un treno è esploso sotto una galleria tra Firenze e Bologna… il ragazzino torna di corsa verso l’alloggio di servizio, sa che al suo papà serviranno le chiavi per entrare in caserma e partire….
…ed eccolo arrivare, giovane e forte, quasi mitico, come può essere un padre agli occhi di suo figlio tredicenne….
il ragazzino, che pregustava una vigilia di natale meravigliosa con i nonni, i cugini e gli zii, venuti anche da lontano, non lo vide più fino alla sera del 24 dicembre, quando stanco, infreddolito e con poca voglia di festeggiare il Santo Natale, dopo 24 ore passate al gelo dell’appennino raccogliendo morti, feriti ed altro, rientrò a casa per stare un po’ con i suoi cari…
Quella sera morirono 17 persone e quasi trecento rimasero ferite, morirono un po’ anche quel papà, quella mamma e quel ragazzino….
Quel ragazzino però non ha dimenticato…

foto tratta da http://corrieredibologna.corriere.it/fotogallery/2011/04/strage/rapido-904-strage-natale-1984-190519025188.shtml

foto tratta da http://corrieredibologna.corriere.it/fotogallery/2011/04/strage/rapido-904-strage-natale-1984-190519025188.shtml

Print Friendly, PDF & Email